Costruiamo un Acquedotto a Brazzaville in Congo

 I Salesiani di don Bosco di Pointe Noire in Congo Brazzaville (presenti da 58 anni)possiedono un terreno di 7 ettari alla periferia sud della città dal 2005(comperato dall’allora Parroco e attuale Vescovo della Diocesi di Pointe Noire, Mons: Miguel Olaverri) per una  grande scuola tecnica che dista 13 km dall’attuale comunità. 

La città di Pointe Noire ha 1 milione 200 mila abitanti e un solo liceo tecnico ma molte scuole private  con  una  scarsa  qualità.

E’ la città economica del Congo- Brazzaville e sono presenti molte industrie,(tra cui Total e Eni)con troppo personale straniero(solo 9 % sono lavoratori locali nelle grandi industrie).  Il Paese è ricco di petrolio,gas,foreste, e altre materie prime. Mancano insegnanti qualificati per la formazione professionale. Secondo dati del PNUD del 2016 solo il 60% dei Congolesi é scolarizzato … a causa dei  grandi cambiamenti politici e …  le guerre. Ci proponiamo di formare operai qualificati a livello locale di cui questo paese ha enormemente bisogno. La popolazione del Congo è  giovane … e la scuola potrà formare ogni anno circa 200 giovani   su un totale di 3000; Tutti i giovani purtroppo vogliono andare all’estero e poi  spesso non tornano. Nella scuola tecnica ci sarà un ufficio per la ricerca del lavoro localmente attraverso stage … in collaborazione con le imprese. Vogliamo anche seguire gli apprendisti  negli atelier e  migliorare la loro preparazione con corsi serali. C’è già un grande Centro giovanile sotto un Hangar per accogliere tutti i  ragazzi e giovani funzionante per ora il sabato e la domenica. Durante la settimana c’è la sezione di saldatura con circa 80 giovani  e una  fabbrica di mattoni con dei giovani che imparano il mestiere. Il quartiere è giovane con molte case in costruzione, in piena espansione, abbiamo la luce e l’acqua anche se dobbiamo terminare la        costruzione di un vero e proprio  acquedotto (grande riserva a 15 metri di altezza ) che porterà l’acqua a tutti questi ragazzi e giovani e nel quartiere. Abbiamo un piano del terreno  e un disegno delle costruzioni delle scuole fatto da un ufficio tecnico  ,cerchiamo dei finanziatori che ci possono aiutare in questa impresa.

Noi Salesiani ringraziamo di tutto  cuore quanti vorranno aiutarci collaborando a l’uno o a l’altro progetto,( particolarmente per terminare la costruzione dell ‘acquedotto). E ringrazio l’Associazione Cuor di Lucia per quanto ha già realizzato tra noi. In questi giorni in Italia sento palare molto che  gli immigrati dovrebbero restare tra loro, ecco un’occasione per aiutarli nel loro Paese. Mille grazie.

Padre Alcide Baggio Direttore della comunità Salesiana  di Pointe Noire in Congo- Brazzaville